Incontro Padova Soft City con Comune di Padova e Assindustria Veneto Centro

Si è svolto ieri un incontro dedicato a Padova Soft City con l’obiettivo di condividere e promuovere proposte ed interventi per rendere quest’area attrattiva non solo per le aziende italiane ma anche straniere. Mobilità, verde, connettività, aree di sosta e ricarica dei veicoli elettrici, sostenibilità degli edifici, efficienza energetica, e sorveglianza sono alcuni degli aspetti sui quali si sono confrontati il sindaco Sergio Giordani, il vicesindaco con delega ai lavori pubblici Andrea Micalizzi, l’assessore all’urbanistica Andrea Ragona, il consigliere con delega all’innovazione Carlo Pasqualetto, il presidente di Assindustria Venetocentro Leopoldo Destro, il vicepresidente Enrico del Sole, il presidente del Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici Ruggero Targhetta e il presidente dell’associazione Padova Soft City Gianni Potti.

Ricordiamo che Padova Soft City interessa un’area urbana che va dalla stazione alla Stanga fino a Padova Est e che è sede di oltre 6.000 aziende del settore servizi innovativi legati al digitale e all’high tech. Padova, infatti, è la città della regione con la più alta densità di imprese di servizi innovativi (oltre 15.000 in tutta la provincia) e che già oggi il 18,9% del Pil della provincia di Padova è dato proprio dalle imprese di servizi innovativi e tecnologici.

Il Mattino di Padova, 04 febbraio 2021
Il Gazzettino, 04 febbraio 2021