“Padova Soft City”: il vincitore del concorso è Giorgio Strappazzon con il progetto “Smart people Smart city”.

Padova è pronta a scoprire il proprio futuro Smart. Il concorso di idee internazionale “P adova Soft City”, promosso e organizzato dalla Camera di Commercio di Padova in collaborazione con il Comune di Padova, gli ordini professionali di Architetti, Ingegneri e Psicologi e con il coinvolgimento dell’Associazione Padova Soft City, lanciato a livello nazionale ed europeo nella primavera scorsa, ha completato l’ultimo tassello con la cerimonia conclusiva di questa mattina, avvenuta a Palazzo Moroni. Al centro dell’attenzione le idee progettuali dei cinque concorrenti finalisti. A vincere il concorso è stato l’architetto Giorgio Strappazzon con il progetto “Smart People Smart City”. Nel team Eambiente, Crispy Bacon, Prof. Michelangelo Savino, Prof. Giorgio Tavano Blessi, Dott.ssa Nicoletta Marin Gentilini.IMG_6626Gli altri progetti finalisti sono: “Free to move, enjoy Padova”, “Padova Open City”, “Padova Pop City” e “Verde sopra tutto: il coraggio di pensare diversamente”. Il concorso di idee per una Padova sostenibile e in linea con gli obiettivi “Smart City” dell’Unione Europea, è stata di fatto una sfida particolare lanciata a imprese, professionisti, studenti e cittadini padovani ed esteri, per renderli partecipi della progettazione innovativa e, appunto, sostenibile della città 2.0: una città digitale e all’insegna dell’ecosostenibilità, del nuovo pensiero urbano e delle migliori e più performanti tecnologie. Nei mesi estivi la Commissione del concorso, formata da rappresentanti individuati dal Comune di Padova, dall’Ordine degli Ingegneri di Padova, dall’Ordine degli Architetti di Padova, dall’Ordine degli Psicologi del Veneto e dell’associazione Padova Soft City, ha esaminato e comparato i 15 progetti pervenuti, selezionando quindi le cinque migliori proposte da portare in finale. CSUeg3QW0AAQXae I progetti presentati hanno dovuto considerare quanto già esistente nell’area in questione, valorizzarlo con nuove idee, capirne le necessità e darvi risposte partendo da un migliore utilizzo degli spazi pubblici e della messa in rete dei servizi sfruttando i benefici offerti dalle nuove tecnologie per migliorare le condizioni di vita e di lavoro nell’area. Tutti i cinque lavori finalisti sono riusciti, in maniera diversa, a coniugare ed integrare questi tre aspetti della sostenibilità: ecologici, sociali ed economici.

Comunicato stampa Premiazione Concorso Padova SoftCity

Scheda Progetto Vincitore - Giorgio Strappazzon, progetto “Smart People Smart City” Progetti finalisti: “Free to move, enjoy Padova” - “Padova Open City”  - “Padova Pop City” - “Verde sopra tutto: il coraggio di pensare diversamente”.  

I commenti sono chiusi.